Home Varie Decreto 6739 del 2009 Automonitoraggio Glicemico
Menu Principale
Leggi e Delibere
Eventi e Iniziative

DECRETO 6739 DEL 2009

AUTOMONITORAGGIO GLICEMICO

 

REGIONE TOSCANA-GIUNTA REGIONALE
DIREZIONE GENERALE DIRITTO ALLA SALUTE E POLITICHE
DI SOLIDARIETA'
AREA DI COORDINAMENTO SANITA'
SETTORE ASSISTENZA SANITARIA

Il Dirigente Responsabile/ Il Responsabile di P.O. delegato: Valerio Del Ministro
Decreto N° 6739 del 23 Dicembre 2009


Oggetto:
Consiglio Sanitario Regionale - Commissione per le Attività Diabetologiche - Automonitoraggio
glicemico: indicazioni
Atto non soggetto al controllo interno ai sensi della D.G.R. n. 1315/2003 e della D.G.R. n. 506/2006
Atto certificato il 28-12-2009

Strutture Interessate:
SETTORE ASSISTENZA SANITARIA

IL DIRIGENTE

Visto quanto disposto dall’art. 2 della L.R. 1/2009, “Testo unico in materia di organizzazione e
ordinamento del personale” che definisce i rapporti tra gli organi di direzione politica e la dirigenza;
Visto quanto disposto dagli artt 6 e 9, della sopra citata L.R. 1/2009, inerenti le competenze dei responsabili di settore;
Visto il decreto n. 1530 del 5/04/2007, con cui il sottoscritto è stato nominato quale Responsabile del Settore “Assistenza Sanitaria”;
Preso atto che il Piano Sanitario Regionale 2008/2010, approvato con deliberazione del Consiglio
Regionale n°53 del 16/7/2008, ha confermato al punto 5.6.1 “Azioni Programmate “l’Azione Programmata “ Diabete”;
Vista la Legge 115 del 16.03.1987 “Disposizioni per la prevenzione e la cura del diabete mellito“;
Vista la L.R. n° 14 del 22.03.1999 “Disposizioni per la prevenzione e la cura del diabete mellito“
che all’art.1 comma 2 lettera b indica fra gli interventi da attuare la realizzazione di attività mirate di educazione sanitaria;
Vista la Deliberazione della Giunta Regionale n° 400 del 13/04/2001 “Assistenza ai diabetici.
Direttive alle Aziende e revoca delibera G.R. n. 965/1996” che impartisce alle Aziende Sanitarie i
criteri per la prescrizione dei presidi sanitari per l’autocontrollo del diabete.
Vista la Deliberazione della Giunta Regionale n° 304 del 25/03/2002 “Integrazione delib. Giunta
regionale n. 662 del 20.06.2000 "Linee organizzative dell'attività diabetologica e percorso
assistenziale per il paziente con diabete": percorso per l'educazione sanitaria per il paziente con
diabete sia nell'età adulta che nell'età evolutiva” che evidenzia come nei pazienti affetti da malattie
croniche l’efficacia delle cure è condizionata dalla partecipazione attiva del paziente.
Dato atto che la succitata delibera pone come obiettivo quello di far acquisire al paziente affetto da
diabete le conoscenze fondamentali sulla malattia, il suo trattamento, la prevenzione e controllo
delle complicanze, i comportamenti corretti per il mantenimento dello stato di salute fisica e psichica.
Dato atto altresì che nella succitata delibera viene specificato che le prescrizioni per i presidi
sanitari ai pazienti con diabete sono redatte su modulo unico predisposto dalle competenti strutture
del Dipartimento del Diritto alla Salute e delle Politiche di Solidarietà;
Sentita in merito la Commissione per le Attività Diabetologiche;
Visto il Parere del Consiglio Sanitario Regionale n. 57/2009 con il quale si approva il documento
“Automonitoraggio glicemico: indicazioni”;

DECRETA
-
Di approvare il documento “Automonitoraggio glicemico: indicazioni” (Allegato A) parte
integrante e sostanziale del presente atto, nel quale vengono stabiliti i criteri per l’opportuna
prescrizione e il corretto uso dei presidi sanitari atti al controllo della glicemia;-

Che le prescrizioni per i presidi sanitari ai pazienti affetti da diabete dalle struttre
specialistiche di diabetologia e malattie metaboliche e/o dagli ambulatori dei Medici di
Medicina Generale debbano essere redatte secondo modelli di comportamento prescrittivo
in accordo con le raccomandazioni presenti sul modulo unico dell’allegato A;
Di trasmettere copia del presente decreto alle Aziende Sanitarie della Regione Toscana.
Il presente atto, soggetto a pubblicazione ai sensi dell’articolo 18, comma 2, lett. a) della L.R.
23/2007, in quanto conclusivo del procedimento amministrativo regionale, è pubblicato
integralmente sulla banca dati degli atti amministrativi della Giunta regionale.

Il Dirigente

VALERIO DEL MINISTRO

 

ALLEGATO A